Le amministrazioni si impegnano a ridurre consumi energetici e inquinamento

Un protocollo d’intesa promosso dalla Provincia di Palermo e siglato da 24 comuni dell’hinterland, tra i quali anche Palermo, per l’adesione al Patto dei Sindaci, lo strumento  promosso nel 2008 dalla Commissione europea per sensibilizzare le amministrazioni locali ad avviare interventi in tema di riduzione dei consumi energetici e quindi delle emissioni inquinanti.

E’ stato siglato a Palazzo Comitini, a margine del convegno ”I Comuni della provincia di Palermo nel Patto dei Sindaci”, promosso dalla Provincia, dall’Unione delle Province italiane, firmataria del Patto come struttura di supporto per i livelli provinciali, e dall’Associazione ”Tecla”, alla presenza del presidente della Provincia Giovanni Avanti, del presidente dell’Upi Giuseppe Castiglione e del direttore di ”Tecla”, Mario Battello.

”La sottoscrizione di questa intesa – ha spiegato il presidente Avanti – comporta il  coinvolgimento diretto degli enti locali nel percorso che, secondo quanto auspicato dall’Unione europea, dovrebbe portare entro il2020, araggiungere il traguardo della riduzione del 20% delle emissioni di gas serra nocivi. Con questo strumento, ogni sindaco può essere in rapporto diretto con l’Unione europea”.

Il primo passo dopo la sottoscrizione del protocollo d’intesa, per i Comuni che hanno aderito al Patto, sarà quello di redigere un piano d’azione locale e contribuire all’implementazione di percorsi di pianificazione energetica nel territorio d’appartenenza. Il Patto, attraverso il programma Elena, prevede un sostegno economico a supporto dei progetti di interventi per il risparmio energetico.

“La Provincia, grazie all’esperienza già maturata in questo ambito – ha aggiunto Avanti – farà da supporto ai vari comuni attivando anche uno sportello informativo per assisterli nella fase di adesione al Patto. Questa adesione è un atto volontario dei sindaci che si impegnano così a migliorare la vivibilità nei loro territori e quindi la qualità della vita”.  Al Patto dei Sindaci hanno aderito finora oltre 2.700 comuni e 43 Province in Europa. In provincia di Palermo hanno aderito: il capoluogo, Alia, Aliminusa, Baucina, Blufi, Bompietro, Caltavuturo, Campofelice di Fitalia, Campofiorito, Camporeale, Castelbuono, Castellana Sicula, Castronovo di Sicilia, Cefalà Diana, Cerda, Cinisi, Isola delle Femmine, Lascari, Lercara Friddi, Marineo, Monreale,  Sciara, Sclafani Bagni, Torretta, Ustica, Ventimiglia di Sicilia e Villafrati.

(Nella foto: il presidente della Provincia, Giovanni Avanti durante il convegno a Palazzo Comitini, che ha visto la partecipazione del presidente dell’Upi, Giuseppe Castiglione e del direttore dell’associazione ”Tecla”, Mario Battello).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.