Un libro per scoprire la bellezza del fiume Magazzolo

di MARIO LIBERTO – Sabato 6 Maggio apresso la Sala convegni dell’ex convento di Santa Chiara a Bivona, è stato presentato il libro “Magazzolo: il fiume che non c’è”, pubblicato dal Rotry Club “Bivona-Montagna delle Rose-Magazzolo”.

Il libro, una via di mezzo tra un saggio e una guida, racconta, in tutti i suoi aspetti: storici, culturali, ambientali, gastronomici dell’intero bacino del fiume Magazzolo, la vita di questo singolare corso d’acqua.

Il territorio a cui si fa riferimento è quello del bacino idrografico interessa i territori agrigentini di Alessandria della Rocca, Bivona, Calamonaci, Lucca Sicula, Ribera, Santo Stefano Quisquina e i Comuni di Castronovo di Sicilia e Palazzo Adriano in provincia di Palermo i cui confini partono dai Monti Sicani e arrivano nel Mare Mediterraneo sul Canale di Sicilia.

Il fiume, in parte violentato dall’uomo, traccia la storia ambientale, sociale ed economica di tutte le popolazioni che hanno abitato nei secoli i paesi della grande vallata. “Il libro alle nuove generazioni – scrive Rita Cedrini – le tracce delle antiche fatiche dei padri , il fascino di una natura e di un paesaggio che portava impressi, accanto ai segni del lavoro, la maestria del dialogo tra il costruito e la natura circostante”.

Hanno collaborato alla stesura del libro: Salvatore Calafiore, Paolo Di Salvo, Eugenio Giannone, Mario Liberto, Beniamino Margagliotta, Enzo Minio, Piero Perconti, Massimo Petruzzelli e Gaetano Settecasi, storici, ambientalisti, docenti, giornalisti, professionisti specializzati in geologia, flora, fauna e fotografi.

Nelle 120 pagine, ricoperte anche fa foto a colori, sono inseriti ben 13 capitoli che parlano di ambiente fisico, flora, fauna, vita, storie, legende, gastronomia, ferrovia, diga, arance, pesca, fonti di energia e luoghi dello spirito, arricchiti da un’ampia bibliografia.

La pubblicazione può essere utilizzata sia per finalità didattiche per gli alunni delle scuole dell’obbligo, sia come guida del territorio.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.