Marcatobianco, sagra della “Fava ciamputa”

E’ dedicata alla “Fava ciamputa” la sagra che si terrà sabato 20 maggio 2017 a partire dalle ore 9.00 a Marcatobianco, Borgo rurale in territorio di Castronovo di Sicilia ma 4 km dal Comune di Alia (Palermo).

Si tratta di un primo passo verso un progetto più ampio, rivolto alla salvaguardia dell’identità, la salvaguardia della biodiversità, delle tradizioni e dei sapori locali.

Un progetto che abbraccia l’intero comprensorio del piccolo borgo famoso per una pastorizia unica nel territorio siciliano.

Ma torniamo alla fava. La “Fava ciamputa “ cioè piatta e larga come una mano, in siciliano spesso utilizziamo il termine ciampa per indicare quest’arto. La fava era utilizzata in cucina per la preparazione di diversi piatti ed aveva un posto importante nell’alimentazione umana in quanto fonte proteica per eccellenza al punto di essere annoverata come “carne dei poveri”.  Nella cucina siciliana, e non solo, viene utilizzata per la preparazione di alcuni piatti tipici quali: la frittedda , il macco, favi vugghiuti, favi spicchiati a du voti, piatti che si potranno gustare nel  corso dell’evento  e che  saranno  realizzati a cura dell’Istituto Alberghiero di Alia in collaborazione con le aziende agrituristiche Villa Dafne e Lago Verde . E’ prevista la partecipazione di diversi produttori agricoli e artigiani che cureranno l’esposizione e la vendita di svariati prodotti locali. La manifestazione sarà allietata dall’intrattenimento musicale a cura del TRIO FOLK.

L’evento è stato organizzato dalle associazioni: siAmo Marcatobianco, SiciliAntica Sede di Alia, Amaranto, Alia nel mondo, Rabat ,It Alia Gente e Terra di Sicilia  e  Agriturismo Villa Dafne ; è stato patrocinato dalla Regione Siciliana Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari, dal Comune di Castronovo di Sicilia, dal Comune di Alia, dalla Camera di Commercio di Palermo Enna e supportato dalle professionalità dell’Istituto Alberghiero di Alia.

Il Convegno, collegato all’evento, con inizio alle ore 10,00, che si terrà presso il plesso scolastico, seguirà il seguente programma:

  • Saluti e apertura dei lavori:
  • Filippa Tripi Presidente dell’Associazione siAmo Marcatobianco;
  • Padre Mario Cassata, Parroco di Marcatobianco;
  • Alfonso Lo Cascio, Presidenza Regionale di SiciliAntica;
  • Giuseppa Milazzo, Dirigente Scolastico Istituto Alberghiero di Alia;
  • Antonietta Sciarrino, già Vice segretario Generale della camera di Commercio di Palermo ed Enna;
  • Francesco Canale, Presidente della Banca di Credito Cooperativo Valle del Torto;
  • Calogero Muscarella, Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Valledolmo;

 

Relazioni:

  • Giuseppe Oddo, Aspetti, storici, Etno Antropologici e culturali della coltivazione della fava;
  • Claudio Leto, professore ordinario dell’Università degli studi di Palermo facoltà di Agraria,   Aspetti agronomici della “fava ciamputa”;
  • Antonino Gattuso: Aspetti salutistici della fava;
  •  Odile Libertino : La fava nell’alimentazione;
  • Dario Cartabellotta Dirigente dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura;
  • Antonello Cracolici, Assessore all’Agricoltura della Regione Sicilia;
  • Mario Liberto, scrittore e giornalista, moderatore, Assessorato Regionale Agricoltura.

L’evento è stato sponsorizzato da: Idea Viaggi Alia, Agriturismo Villa Dafne, Agriturismo Lagoverde, BCC Valledolmo, BCC Lercara Friddi, Alia Fuoristrada, F.lli Drago Alia

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.