Le Giornate del Parco dei Monti Sicani

di MARIO LIBERTO – Dal 26 al 30  Settembre 2018 il Parco dei Monti Sicani si mette in mostra attraverso una cinque giorni piena di attività culturali, turistiche e musicali.

Un evento che non ha alcun precedente, organizzato dal Parco, dalla Rete degli Operatori dei Monti Sicani, dal GAL e da tutti i comuni del territorio, appuntamento che ha come obiettivo quello di stimolare la riscoperta dell’identità sicana, il senso di appartenenza, ma soprattutto divulgare a tutta la popolazione il valore del Parco in termini di valenza socio-economico ma anche di attrazione turistica e culturale.

L’occasione è anche buona per i tanti turisti che si riverseranno nel territorio sicano per apprezzare le bellezze ambientali, artistiche, storiche ma anche gastronomiche.

Il Parco dei Monti Sicani è stato istituito ai sensi delle leggi regionali n. 98 e n. 14 rispettivamente del 6 maggio 1981 e 9 agosto 1988 e successive modifiche e integrazioni (Norme per l’istituzione in Sicilia di Parchi e Riserve naturali) e con Decreto dell’Assessore Regionale del Territorio e dell’Ambiente del 25.7.2012 pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 40 del 21.9.2012.

La sua superficie è di 43.687,37 ettari, ricadente nei territori dei Comuni di Castronovo di Sicilia, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Giuliana, Palazzo Adriano, Prizzi, in provincia di Palermo, e di Bivona, Burgio, Cammarata, Sambuca di Sicilia, San Giovanni Gemini, Santo Stefano Quisquina, in provincia di Agrigento.

Il Parco dei Monti Sicani è una vasta area a cavallo tra le province di Palermo ed Agrigento. Un territorio che costituisce il “cuore” di quello che alcuni millenni fa è stato l’ultimo regno sicano impostosi per diversi secoli nella storia dell’Isola.

In quest’area selvaggia ed incontaminata, tra rupi, boschi e vallate che fungono da corollario ai percorsi sinuosi dei fiumi Sosio, Magazzolo e Platani, il Parco dei Monti Sicani si è caratterizzato da cime che superano i mille metri di altezza, da formazioni geologiche risalenti al Permiano (ultimo periodo dell’Era Paleozoica), da risorse idriche multiformi e da un’agricoltura in grado di incidere in maniera significativa sui paesaggi vegetazionali.

La presenza così evidente di questo interesse naturalistico e la testimonianza del forte attaccamento ambientale manifestato dall’uomo per la conservazione di un ecosistema così prezioso e delicato.

Il Programma delle “Giornate del Parco

Mercoledì 26. Burgio (AG)

Ore 9:30, Hotel Tenuta “Le Querce”, “Il Parco incontra le scuole del territorio”: progetti e atti concreti di collaborazione.

Nel corso della mattinata “Borsino del Turismo Scolastico” (a cura della Rete degli Operatori dei Monti Sicani)

Ore 15:00 Visita guidata del Centro storico di Burgio.

 

Giovedì 27, Santo Stefano Quisquina (AG) e Castronovo di Sicilia (PA)

Ore 9:00 Eremo di S. Rosalia alla Quisquina, Partenza dell’Equitrekking Rosaliæ (organizzata dall’Associazione Country Club Sicani),

Ore 10:00  Bosco della Quisquina attività con le scuole (a cura dell’AIGAE, Associazione Italiana Guide Ambientali Escursioniste).

Ore 13:00 Agriturismo Casale di Riena: “I sapori del Parco”, eccellenze enogastronomiche dei Comuni dell’Area del Parco.

Ore 17:30 Auditorium di Castronovo di Sicilia: Convegno “Il Futuro del Passato del territorio di Castronovo” 

Venerdì 28, Bivona (AG)

Ore 11:00 Aula Magna dell’I.I.S.S. “L. Pirandello” incontro con gli studenti: “il Parco, i suoi prodotti, il turismo e le opportunità di lavoro”.

Sabato 29, Palazzo Adriano (PA) e Giuliana (PA)

Ore 9:30, A Palazzo Adriano, Sala Antica del Municipio, Tavola Rotonda “Le rilevanze geologiche d’interesse internazionale ”.

Nel corso della mattinata:

–  firma del protocollo d’intesa Ente Parco-Rete degli Operatori dei Monti Sicani.

–  “Il ciclo dell’acqua nei Monti Sicani” a cura della società Nestlè-Santa Rosalia.

Ore 10:00 a Filaga (Prizzi) escursione nel cuore del Parco: “Pizzo Potorno e valle Monte Scuro” (a cura dell’AIGAE, Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche); per info Pierangelo 320 7297951

Ore 15:00 a Palazzo Adriano (PA), escursione alla pietra di Salamone (emergenza geopalentologica  periodo del Permiano) e visita del centro storico.

Ore 21:00 A Giuliana (PA), Terrazza del Castello Federiciano, “Vibrazioni Sicane”, Concerto a cura della Scuola di Musica “G. Lo Nigro” di Bivona,

 

Domenica 30, Palermo e Santo Stefano Quisquina

Ore 9:30 a Cammarata, “Escursione per piccoli esploratori a Monte Cammarata” (a cura dell’AIGAE, Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche); per info Adriano 347 1969344.

A Palermo, “Il Parco approda in città”: arrivo dei Cavalieri dell’Itinerarium Rosaliae e conclusione dell’equitrekking al Santuario di Monte Pellegrino.

Nel Bosco della Quisquina “Giornata per la custodia del Creato”, Pellegrinaggio  dell’OFS (Ordine Francescano Secolare di Sicilia).

Ore 12:00 S. Messa di ringraziamento.

Ore 13:00 liberazione rapaci del Centro recupero di Ficuzza.

Ore 14:00 i sapori antichi del Parco: degustazione di ricotta sicana, pane e pasta di grani antichi sicani.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.