Campofelice di Fitalia, Festa del grano – dalla terra alla tavola: la pasta protagonista dell’evento

Il 17 agosto a Campofelice di Fitalia torna la “Festa del grano”, quest’anno con il sottotitolo “dalla terra alla tavola”, in quanto dedicata ai derivati del grano duro, in particolare la pasta.

Il primo appuntamento della giornata inizierà in mattinata, quando saranno aperte gratuitamente le raccolte museali del paese, una sorta di museo diffuso sulla civiltà contadina in cui il visitatore sarà trascinato nel mondo rurale del passato e delle sue attività: dal ciclo del grano e della produzione di pane e pasta fatti in casa alla pastorizia, dai lavori artigianali alla scoperta di un’antica bottega di fabbro ferraio.

Nel pomeriggio, in piazza Matrice (ore 17,30), avrà luogo il convegno “Dal grano duro alla pasta: tradizione, cultura e salute” con interventi di Pietro Aldegheri, sindaco di Campofelice di Fitalia, che porterà i saluti; Giuseppe Oddo, storico e studioso di cultura del territorio, su “La storia della pasta fino ai tempi dell’intrallazzo”; Francesca Cicoria, docente presso istituto professionale alberghiero “P. Piazza” di Palermo, su “Pasta e pane tecnologia della produzione, composizione chimica e valori nutrizionali”; Damiano Mazzarese, primario di anestesiologia presso l’ospedale Villa Sofia di Palermo, su “Alimentazione cerealicola consapevole”. I lavori saranno coordinati da Domenico Gambino, storico locale e presidente dell’Associazione culturale “Museo del grano e della civiltà contadina siciliana”, che promuove l’ormai tradizionale evento in collaborazione con l’Amministrazione comunale del paese nel contesto “Gli incontri con il Museo del grano”

Nell’ambito del convegno sarà presentata la pasta artigianale di qualità “Giallo come l’oro – pasta di Campofelice di Fitalia” prodotta con il grano duro del territorio di Campofelice. Un’iniziativa che tende a spingere le aziende agricole locali produttrici di grano verso la filiera corta.

A seguire in piazza Umberto I (ore 21,00), si potrà degustare la pasta artigianale prodotta appositamente per l’evento; u pani cunzatu (pane condito con olio, formaggio, pepe e origano) e ‘u cuddiruni (la tipica pizza del luogo), specialità realizzate con l’impiego di grano duro prodotto nel territorio campofelicese.

La giornata si concluderà con l’esibizione della Faber Band, con brani musicali di Fabrizio De Andrè.

La Festa del grano – ha dichiarato l’arch. Domenico Gambino, presidente dell’Associazione promotrice in collaborazione con il comune – si può definire l’evento che esprime l’identità storico-culturale della comunità campofelicese, da sempre legata alla vocazione cerealicola del proprio territorio, di cui ancor oggi il grano rappresenta l’eccellenza della produzione agricola.

Sempre nell’ambito de “Gli incontri con il museo del grano”, in programma altri due eventi: – nel pomeriggio del 13 agosto in piazza matrice sarà presentato il libro di poesie “Inventario per il macellaio” di Nicola Grato con intervento di Pino Di Miceli, docente dell’I.C.S. “Villafrati – Mezzojuso” e letture di Enzo Toto, regista teatrale. Pietro Aldegheri, sindaco del paese porterà il saluto dell’Amministrazione. Domenico Gambino, responsabile dell’Associazione promotrice coordinerà l’incontro; – il 19 agosto, sempre in piazza Matrice, la presentazione del volume “L’ultimo risorgimento – Settembre 1866: la rivolta del Sette e Mezzo” di autori vari.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.